Posted by edit@ On marzo - 2 - 2017 0 Comment

VENUTO-Amori-liquidiEDIT@ CASA EDITRICE & LIBRARIA PRESENTA LA IV^ EDIZIONE DELLA TRADIZIONALE ANTOLOGIA AL FEMMINILE PUBBLICATA PER L’8 MARZO

L’OPERA, INTITOLATA AMORI LIQUIDI – SOGNI, SENTIMENTI E FRAGILITA’ DELLE DONNE, OMAGGIA ZYGMUNT BAUMAN E LA TEORIA DELL’AMORE LIQUIDO

LA PRESENTAZIONE DEL VOLUME SI SVOLGERA’ A TARANTO, MERCOLEDì 8 MARZO 2017 ALLE 18.30, NEL SALONE DEGLI SPECCHI DI PALAZZO DI CITTA’. L’EVENTO E’ PATROCINATO DALL’ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI DEL COMUNE DI TARANTO

Edit@ Casa Editrice & Libraria presenta Amori Liquidi – Sogni, sentimenti e fragilità delle donne, IV^ edizione dell’ormai tradizionale antologia al femminile pubblicata in occasione dell’8 marzo. Dal 2013, la casa editrice tarantina fondata e diretta da Domenico Sellitti, ha scelto di celebrare la Giornata internazionale della donna dando voce alle donne, invitandole a esprimersi letterariamente, a incontrarsi e a confrontarsi nel corso degli eventi di presentazione delle opere collettive a loro dedicate.

Sin dalla prima edizione, l’iniziativa culturale ha registrato un entusiasmo crescente, rivelando il desiderio profondo delle donne di raccontare se stesse, trasmettere segmenti del proprio universo e condividerlo, in una dimensione di dialogo e ascolto reciproco.
L’antologia al femminile Amori Liquidi – Sogni, sentimenti e fragilità delle donne, a cura di Mara Venuto, ospita quest’anno 44 autrici di talento, quasi esclusivamente tarantine, che hanno provato a raccontare, in prosa e in poesia, cosa sia l’amore oggi, e come si sia evoluto negli ultimi decenni.

Scrive Mara Venuto nell’introduzione del volume: <<All’inizio del 2017, che ha registrato la scomparsa di uno dei più celebri e illuminati pensatori della postmodernità, Zygmunt Bauman, è sembrato utile recuperare le sue riflessioni sull’ “amore liquido”, un sentimento in bilico costante tra le necessità di sicurezza e di libertà, sempre sul ciglio della rinuncia e dell’egoismo, in lotta intima tra il bisogno di emozioni intense e la pulsione alla tranquillità e al comfort. In una cultura consumistica come quella attuale, persino l’amore fatica a sottrarsi alla mercificazione, alla logica “usa e getta”, al principio del “soddifatti o rimborsati” e del “3 al prezzo di 1″. L’amore a termine sembra dunque lo scenario attuale e, soprattutto, l’orizzonte futuro delle società globalizzate, una realtà affettiva modellata sul precariato lavorativo ed economico, e ad esso forse funzionale e necessario. Ma è davvero così? E, soprattutto, alla luce di tutto ciò, ha ancora senso parlare d’amore? Per le autrici protagoniste dell’antologia Amori Liquidi – Sogni, sentimenti e fragilità delle donne, è importante oggi più che mai parlare e scrivere d’amore, per capire cosa di esso resta sempre vivo, per ipotizzare le sue evoluzioni future, per riflettere su come, alla luce del presente, sia possibile declinare una parola e il suo significato – amore – che non smette e non smetterà mai di suscitare interrogativi, ispirando nuovi autori e pensatori, e guidando, nel bene e nel male, i sogni, le scelte e le azioni di tutti>>.

La presentazione dell’opera collettiva Amori Liquidi – Sogni, sentimenti e fragilità delle donne (Collana Chicchi del Melograno a cura di Mara Venuto, pp. 104, euro 12) si svolgerà mercoledì 8 marzo 2017 alle 18.30, nel Salone degli Specchi di Palazzo di Città, in piazza Castello a Taranto.

L’evento è patrocinato dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Taranto, nella figura dell’Assessore Gionatan Scasciamacchia che ha reso disponibile gratuitamente il Salone degli Specchi, sostendendo il valore culturale e sociale dell’iniziativa.

LE AUTRICI PRESENTI NELL’ANTOLOGIA:

Anna Maria Alma con la poesia Guardo lontano
Felicita Amodio con il racconto Semi d’amore
Silvia Aprile con il racconto La siesta
Chiara Bevilacqua con il racconto Ero convinta di avere tutto
Giusi Boccuni con la poesia Amore malato
Arianna Briganti con il racconto Ann@
Sara Calabrese con il racconto L’amore sono io
Rosa Cambara con il racconto Fiori d’arancio al binario 12
Virginia Carluccio con il racconto Luna riflessa sui Navigli
Elvira Cerino con la poesia Solo bagaglio a mano
Giovanna Cinieri con il racconto Ma l’animale che mi porto dentro…
Roberta Criscio con il racconto Nonostante tutto
Anna Elvira Cuomo con la poesia Le storie che non esistono
Orietta Degiorgi con il racconto Dispersi
Simona De Pace con la poesia Portami via
Maria Errico con la poesia L’altrove dell’amore
Gaia Favaro con il racconto Il Concepimento
Claudia Gallo con il racconto Presenze assenti
Manuela Giacomelli con la poesia Separazione
Gabriella Grande con la poesia Fino a perdersi
Joanna Kalinowska con la poesia Il trionfo dell’amore
Annagrazia Larato con il racconto Amore solido
Alessandra Macchitella con la poesia Il giorno dopo
Laura Maniscalco con il racconto Incontro estivo
Giovanna Mantini con il racconto Schizzi
Lorenza Marchitelli con il racconto Analisi di un amore malato
Elisa Martucci con il racconto Ad avere tempo non farei niente
Iula Marzulli con la poesia Vieni, metti l’orecchio sul mio ventre
Valentina Mellone con la poesia Amore (?)
Gabriella Miglietta con il racconto Accade
Francesca Millarte con la poesia Confesso
Ezia Mitolo con la poesia Frange
Roberta Mormando con la poesia Amore fittizio
Sara Notaristefano con la poesia Post – Amore
Francesca Passantino con la poesia Invisibile cambiamento
Laura Pepi con la poesia Pensiero_Etereo (Digiland)
Benedetta Matilde Piccoli con il racconto Morra
Mariadelia Picuno con il racconto Schiavitù
Silvia Quero con il racconto Condividi con…
Rosaria Ragni con la poesia Soli
Rossana Russo con il racconto Disincontri paralleli (in rosso)
Rossana Scudieri con il racconto Sola

Mara Venuto con la poesia Non è un male

Marisa Vestita con il racconto Ai miei occhi

You must be logged in to post a comment.